mercoledì 30 aprile 2008

Semafori e ZTL....


Cari Colleghi, già da tempo, in una lettera aperta, avevamo chiesto un incontro a Sindaco di Palermo al fine di sistemare alcuni gravi problemi inerenti la viabilità in prossimità del Commissariato Mondello. Siamo tutt'oggi in attesa di essere convocati. Appare chiaro che oggetto di una eventuale discussione con il Primo cittadino sarebbe anche l'annunciata ZTL che tanto caos sta causando a tutti i colleghi.. e non solo.
Ripubblichiamo il documento sperando di solleticare le orecchie di qualcuno.



Al sig. Sindaco di

(dott. D. CAMMARATA)

-PALERMO -

e, p.c.

Al sig. Questore di

-PALERMO -

Ai colleghi del Commissariato P.S.

MONDELLO

ALBI SIAP

Oggetto: Commissariato della P.S. “Mondello”. Sicurezza degli

attraversamenti pedonali di viale Regina Elena. Incolumità dei

cittadini e degli Operatori di Polizia al civico 43 di viale Regina

Elena.

Richiesta di Incontro

Sig. Sindaco,

Con la presente, a nome dei poliziotti, che da tempo, ci hanno segnalato una problematica sulla sicurezza inerente il Commissariato P.S. “Mondello”, le chiediamo di avere un appuntamento con la S.V., per esporLe di persona, con dovizie di particolari sia quanto in oggetto richiamato sia, più in generale, alcune tematiche che interessano la sicurezza del Lavoratore di Polizia e che necessitano l’intervento risolutore, da parte dell’Amministrazione Comunale.

Ci rendiamo conto dei Suoi impegni istituzionali: d’altra parte, non è nel nostro stile, arricchire gli “incontri” con orpelli inutili, per questo la sollecitiamo a dedicare un po' del suo tempo, ad un colloquio con la scrivente Segreteria Provinciale, dando fin d’ora la nostra disponibilità, per qualunque giorno a Lei utile.

In ogni caso, in questa nota ci limitiamo a trattare del Commissariato Mondello ricordandoLe, per una Sua maggiore conoscenza, alcuni aspetti:

· Il Commissariato Mondello è stato “riaperto” in tempi recenti ed esattamente il 1° Dicembre 2004.

· In questi tre anni d’attività è stata rilevata una notevole pericolosità degli attraversamenti pedonali di Viale Regina Elena ed, in particolare, quello sito al civico 43, davanti la villa liberty che ospita l’Ufficio di polizia; tale pericolosità diviene estrema nei mesi invernali.

· Gli automobilisti, ma anche ahimè, alcuni conducenti di mezzi pubblici, (sono stati notati, sia detto senza polemica, passaggi d’autobus locale, che stima per difetto, transitavano a circa 80 Km /h) imboccando Viale Regina Elena, la percorrono normalmente a velocità sostenuta. Nei mesi invernali è ancora peggio, perché gli automobilisti, sono invogliati dalla strada sgombra dal flusso estivo dei veicoli.

· Il tratto prospiciente, il Commissariato, è più pericoloso per l’incolumità dei passanti proprio per la concomitanza del Commissariato e degli Operatori di Polizia che ivi prestano servizio: infatti, il bacino d’utenza di quel “tratto” di strada si allarga a dismisura e come se non bastasse deve sostenere, anche, la “pericolosa” uscita d’automezzi per interventi in emergenza.

· Nel 2006, era stato anche “assicurato”, così ci dicono i colleghi, da parte di un Consigliere Comunale, la risoluzione della questione: il fatto aveva avuto anche larga eco, sui mezzi stampa. Sembrava veramente che il Consigliere avesse preso a cuore un problema legato alla sicurezza, che interessa tutta la comunità.

· Il nostro timore è che qualche cittadino, per dirla chiaramente, “rimanga fulminato” sulle strisce pedonali e a noi rimane sia l’incombenza funzionale di spiegare ai familiari perché è morto sia quella morale di non aver fatto il possibile per evitare la “tragedia annunciata”. E’ solo questione di tempo.

Quale la proposta che ci sentiamo di fare?

Istallazione di un semaforo pedonale “a chiamata”, in viale Elena 43, davanti al Commissariato della P.S., con la semplice aggiunta di un comando interno all’ufficio di Polizia, in caso d’uscita automezzi in emergenza.

Sig Sindaco,

Sappiamo già delle ristrettezze economiche in cui versa l’amministrazione comunale, ma confidiamo sulle Sua, peraltro riconosciuta sensibilità, verso i temi della sicurezza e la possibilità che un Suo autorevole intervento ha di salvare qualche vita umana, a fronte della quale, nessun prezzo economico può fungere da contropartita.

Si coglie l’occasione per inviarLe
Distinti Saluti.
Palermo 13 Febbraio 2008
p. La Segreteria Provinciale
SIAP - PALERMO
Il Segretario Generale
(Salvatore Como)

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Il SIAP è un sindacato che mi piace. La trasparenza prima di tutto. Naturalmente saremo curiosi di conoscere gli sviluppi. Mi auguro che ci terrete informati:solo così si possono dare giudizi equilibrati e non faziosi.

Anonimo ha detto...

Sono sicuro che il Sindaco CAMMARATA non si sottrarrà al confronto con il Sindacato di Polizia sul tema della sicurezza

Anonimo ha detto...

Come è finita il sindaco Cammarata ha convocato il Sindacato?

Anonimo ha detto...

Dopo quello che sta succendo a Palermo sulle ZTL e sulle difficoltà che hanno i poliziotti a raggiungere i posti di lavoro..... il sindaco.... ritiene ... non confrontarsi con i poliziotti!!!!!!!!!!!!!!!!
Preferiamo...... non commentare!!!!

Luigi Ranieri - Commissariato MONDELLO ha detto...

Probabilmente il nostro bene amato Sindaco non ha compreso la forza di volontà e l'intraprendenza di questa O. S. e dei colleghi. Mi metto a disposizione in prima persona per alzare i toni della questione e cominciare a mirare + in alto, dato il disnteresse del Comune di Palermo e del Suo Sindaco x qst problema che costituisce un POTENZIALE PERICOLO per i cittadini e per gli Operaori di Polizia del Commissariato Mondello