sabato 20 dicembre 2008

PARTINICO: ABOLITA LA VOLANTE...





Palermo, 19/12/2008

Signor Questore,
Non è senza una grossa dose di imbarazzo che oggi ci troviamo per l’ennesima volta a rivolgerci a Lei. Sempre per gli stessi motivi.. sempre con lo stesso imbarazzante silenzio da parte della Questura.. sempre!!
Ma noi non ci stanchiamo mai di ripetere le cose, scrivere documenti, rappresentare le situazioni più annose quando ci sono di mezzo gli unici veri nostri interessi: i colleghi, il rispetto dei loro diritti, la possibilità di adempiere ai loro doveri!
Come Lei certamente saprà, nella Provincia di Palermo, tra gli altri con tutte le loro mille difficoltà, esiste il Commissariato di Partinico. Ubicato nel pieno centro di un paese ad altissima densità mafiosa, in un palazzo confiscato alla mafia, con giurisdizione sui ben 13 comuni in cui sono stati tratti in arresto alcuni tra i più importanti latitanti (vedasi i LO PICCOLO che soggiornavano liberamente a Terrasini e a Giardinello).
Avevamo chiesto ed ottenuto dal suo predecessore l’invio di 2 nuovi agenti, siamo tutt’ora in attesa di 2 nuove autovetture, presumibilmente fuoristrada, promesse nella medesima riunione.
Intanto c’erano stati omicidi ed illustri arresti, intanto i colleghi avevano assicurato i servizi minimi di prevenzione e controllo del territorio sacrificando in primis i loro sacrosanti diritti…
Non è giustificabile in nessun modo “trasformare” l’unica volante disponibile in vigilanza fissa solo perché note personalità decidono di trascorrere le vacanze nel comprensorio. Ma probabilmente sono soltanto i poliziotti di Partinico gli unici a cui interessa realmente, al di là delle frasi di circostanza la sicurezza dei concittadini.
Sia ben chiaro: IL SIAP RITIENE ASSOLUTAMENTE NECESSARIA LA SALVAGUARDIA DELLA VITA DI COLORO CHE LOTTANO CONTRO I POTERI FORTI DELL’ANTI-STATO. Ritiene altresì che preposti alle vigilanze di predette personalità non possano essere i colleghi di Partinico che per svolgere predetto servizio vengono distolti dal loro usuale e utilissimo servizio di prevenzione e controllo del territorio!!
NON SI PUO’ TOGLIERE A 13 COMUNI, TRA CUI ALCUNI AD ALTA DENSITA’ MAFIOSA, L’UNICA VOLANTE DI ZONA!! IL SIAP COME FORZA SINDACALE IMPEGNATA NEL SOCIALE NON LO PUO’ ACCETTARE!!!!
Purtroppo non è la prima volta che il Siap è costretto a rimarcare la sordità di chi è preposto a ciò. Per essere precisi durante l’unico dei nostri incontri Le avevamo sollevato una serie problematiche inerenti proprio il Commissariato di Partinico.
Ci giungono pesino notizie di una sua visita sul posto, con tanto di intervista ad una notissima emittente locale (Tele JAto), nella quale ribadiva tutti i cittadini del comprensorio la assoluta vicinanza alla loro ineluttabile esigenza di sicurezza. Ebbene ci chiediamo “è privando della unica volante i 13 comuni del comprensorio che il Sig. Questore intende tutelare la sicurezza dei cittadini della provincia, SPECIE NELLE ZONE più esposte alla criminalità organizzata?”
Ci auguriamo che il Sig. Questore alla stessa maniera comunichi in televisione che la Polizia in quelle zone sarà costretta ad operare a giorni alterni. Anche perché i cittadini hanno il diritto di conoscere la verità, sempre e comunque, anche quando le notizie non sono quelle che magari vorrebbero sentire. Il SIAP in ogni caso non si tirerà indietro nel far conoscere la verità alla cittadinanza, anche attraverso una apposita conferenza stampa.
Che fine hanno fatto le auto promesse? Partinico è sotto organico di oltre 10 unità e tra qualche mese, causa pensionamenti, tale numero è destinato a crescere.. Intanto ci si arrocca a piante organiche vetuste e poco funzionali lasciando disattese ben 8 domande di trasferimento di altrettanti colleghi che vorrebbero prestare servizio a Partinico.
Questo interessa a NOI signor Questore, la tutela dei colleghi nel rispetto di quella dignità professionale che si afferma nel pacifico e sereno svolgimento del proprio servizio.
Noi non rappresentiamo problematiche in modo strumentale, non dividiamo la responsabilità di cruciali commissariati sezionali lasciati allo sbando senza guida, anzi, al contrario ci proponiamo interlocutori seri per il bene di cittadinanza, colleghi e Amministrazione.
LA VIGILANZA VA ASSICURATA, MA LA POPOLAZIONE NON PUO’ ESSERE TRASCURATA.
Ritenendoci fin da adesso, come nostro stile, a sua disposizione per una risoluzione della gravosissima problematica, scevri da ogni secondo fine (noi di sicuro), attendiamo fiduciosi un tempestivo intervento in merito a quanto espresso.


LA SEGRETERIA PROVINCIALE

3 commenti:

Ale® ha detto...

Sono sicuro che il problema avrà soluzione. Spiace comunque pensare che ci si debba rivolgere al Numero 1 della Polizia a Palermo per ottenere una decisione basata solo sul buon senso: prelevare due persone per turno da qualche ufficio in regime di turno in quinta e lasciare intoccata la volante di zona.

Anonimo ha detto...

sito web Sweet, non mi ero imbattuto in un blog prima che nelle mie ricerche! Portare avanti il lavoro fantastico!

Anonimo ha detto...

Io di solito non post nel blog ma il tuo blog mi ha costretto a, fantastico lavoro .. bella ....